sabato 1 ottobre 2016

Rocco Chirichigno, detto Coppolone (Montescaglioso, 7 febbraio 1834 – Ginosa, 22 febbraio 1865) Brigante

Rocco Chirichigno

Rocco Chirichigno, detto Coppolone  (Montescaglioso, 7 febbraio 1834 – Ginosa, 22 febbraio 1865), è stato un brigante italiano,
Operò con le bande di Masini, Egidione e Percuoco. Attaccato il 23 agosto 1863 dalla cavalleria Mennuni, presso Irsina, perdette molti uomini. Nel febbraio 1865 fu ferito gravemente nell’agro di Ginosa e, mal curato, morì poco tempo dopo. Sulla sua testa pendeva una taglia di 9.000 lire.

 Al servizio di chi sarà stato, a Montescaglioso, Rocco Chirichigno, detto Coppolone? Di lui sappiamo che ha sposato Arcangela Cotugno, una donna più vecchia di lui che lo seguirà nella latitanza fino a partecipare a qualche scontro con la forza pubblica e si costituirà solo nel 1865 dopo la sua uccisione. Di chi sarà stato campiere, uomo di fiducia e di sgarro prima di darsi alla campagna? Oppure: contro quale galantuomo, gendarme o camorrista si era messo? O era forse un qualunque, anonimo vrazzale (bracciante), che trovava lavoro solo per due-tre mesi l’anno e per il quale era una scommessa sopravvivere da un inverno all’altro? Ci piace ricordare che le carte di polizia, non particolarmente propense ad evidenziare i lati positivi dei propri soggetti, annotano che Chirichigno, anche nelle circostanze più aspre, si era mostrato il meno feroce e sanguinario dei capi banda. 

 
salvator rosa - briganti.

 

Montescaglioso

  Ginosa


 

Nessun commento:

Posta un commento