mercoledì 31 maggio 2017

Lapham - The Punisher Artist: David Lapham (Penciller)

Lapham - The Punisher


Artist: David Lapham (Penciller)
Pen & Marker. 21 cm * 29 cm (8.5" * 11.5"). 

Without Borders - ITALY - Liguria

Liguria

« Lenta e rosata sale su dal mare
la sera di Liguria, perdizione
di cuori amanti e di cose lontane. »
(Vincenzo Cardarelli - da Sera di Liguria, in Poesie)

Liguria (Rizzotto) (?) [Donne liguri in abiti tradizionali con veli in testa posano in viale Castro Pretorio

Capanne Beach 2.0 Imperia

"Santo cielo se sei tirchio! "
~ Qualcuno sui Genovesi
 "Ma a Ventimiglia ci fanno la ventimiglia di Ventimiglia? "
~ Inesperto di corse su Ventimiglia
- Cliente ligure: “Un bicchiere di acqua del rubinetto, per favore.”
- Barista ligure: “Fanno cinque euro.”

La Liguria è una regione d'Italia famosa per la leggendaria accoglienza verso gli stranieri, la produttività delle sue industrie e la bellezza delle pulzelle locali, le famose donne liguri. Un paese a cavallo fra antico e moderno, ma senza la sella (costa troppo) e quindi sempre imprevedibile e fantasioso. Il rispetto delle tradizioni si ritrova in molti aspetti della vita quotidiana, quali l'odio per gli euro, il basilico piantato sul terrazzo (comprarlo costa troppo) e la Nuova Ferrovia Ligure, che stanno romanticamente costruendo con le gallerie basse e quindi inadatte ai nuovi treni ad alta velocità che stanno sfrecciando sfacciatamente in tutta Europa incuranti dei bei vecchi tempi. E' altresì noto che, in tutte le località turistiche liguri, qualsiasi oggetto venduto in qualsiasi negozio costa inesorabilmente il doppio che nel resto dell'Italia.

Vetta del monte Saccarello, nell'imperiese, il punto più elevato della Liguria.
Jk4u59 - Opera propria
Vetta del Monte Saccarello (2200m), il monte più alto della Liguria, sul confine francese

Lenta e rosata sale su dal mare | la sera di Liguria, perdizione | di cuori amanti e di cose lontane. (Vincenzo Cardarelli)

Foto Perino Imperia

foto d' epoca imperia

Sanremo, l'invasione delle prostitute

Avalon Imperia

Liguria [Due donne liguri, in costumi popolari, accostandosi l'una all'altra sorridono verso l'obiettivo] - Piano americano

K-beachclub Tatanka Sanremo

Origini

Sono stati ritrovati durante gli scavi per la metropolitana di Genova alcuni resti di un insediamento primitivo, risalente addirittura al periodo nel quale furono iniziati gli scavi per la metropolitana di Genova. Graffiti di alcuni insediamenti primitivi si possono trovare dentro le famose Grotte di Toirano, raffiguranti scene di caccia, pesca e contrabbando. Le grotte si possono visitare durante il normale orario dei musei liguri, ossia dalle 7:30 alle 8:46 e dalle 18:57 alle 19:43. Le grotte sono chiuse durante i giorni festivi, il sabato, la domenica e quando gioca il Genoa.

Le prime tribù erano formate unicamente da uomini, in quanto le donne già all'epoca non si facevano vedere in giro. Gli uomini delle tribù per riprodursi aspettavano allora che le donne delle tribù del nord arrivassero in vacanza, e con le loro tattiche le seducevano e le ingravidavano. Una volta fatto il bambino davano una calcio in culo alla partner (il cibo costa) e la rispedivano a Bedrock o da dove arrivavano. Il bambino veniva subito mandato a lavorare nelle fasce, che le olive mica vengono giù da sole.

Durante l'invasione romana i liguri non persero occasione di farsi costruire una strada (gratis), la Via Aurelia, che congiunge la Francia a Roma. Ad oggi è l'unica strada mai realizzata nella regione. C'è anche un'autostrada a dire il vero, ma la prendono solo i turisti in quanto costa. I liguri si divertirono anche a rompere giustamente le palle ai romani, non per loro cattiveria, ma per la loro innata indipendenza e la salvaguardia della specie, infatti le donne che andavano in vacanza erano galliche, mai romane o greche, da questo deriva il soprannome dato ai liguri "celti liguri".

I liguri discendono da un gruppo di sacerdoti e sacerdotesse di Atlantide giunti nella regione in seguito ai bombardamenti americani. Questi dopo essersi sistemati con le popolazioni locali, che già possedevano un calendario lunare, insegnarono ai primi abitanti come si faceva la farinata e il pesto. I liguri dominavano tutto il nord Italia, fin quando da dietro le Alpi apparve un siciliano rivoluzionario detto Bossi I, che si fingeva celtico, ma in realtà era basso e scuro, incazzato nero con i liguri, poiché erano così attivi sessualmente, decise di invadere i territori liguri, costringendo gli abitanti di Atlantide e i primi abitanti ad andare in una striscia di terra. Ed è così che la regione prese il nome di Liguria. I liguri per la loro attività sessuale e per aver inventato il pesto sono invidiati in tutta Italia, infatti vengono definiti avari per far sì che restino nell'ombra delle Alpi.

Alta Via dei Monti Liguri
BrainSeller da de.wikipedia.org

Non è che sono cinico, sono ligure. E i liguri hanno un senso pratico delle cose, è inutile far finta.. (Fabio Fazio)

Foto Perino Imperia

Imperia - Oneglia


coppia7368 Imperia

Liguria [Alcune donne velate in abiti tradizionali della Liguria sono colte a mezzo busto in viale Castro Pretorio] 

K-beachclub Tatanka Sanremo

Turismo 

Ogni anno orde di torinesi e tedeschi si scannano per affrontare le due spaziose corsie dell'autostrada sopra menzionata, la quale fra l'altro ha il pregio di essere la più cara d'Italia. Ma si sa, se una cosa è cara un motivo c'è sempre. I lavori in corso che iniziano a luglio e finiscono a settembre sono infatti un servizio reso all'automobilista, che in questo modo avrà sempre asfalto fresco e birilli da colpire per far divertire i bambini seduti dietro, durante le poche code che dovranno forse affrontare.
Giunti al casello verrete accolti dall'amichevole riviera ligure, che si divide in riviera di ponente e riviera di levante. Fa tendenza tra i turisti abituali, assumere un'aria di sufficienza nei confronti del paesaggio e delle attrattive offerte, ed inspiegabilmente il ritornarci. Tale atteggiamento, ha contrariato progressivamente le popolazioni indigene (oltre le soglie della ordinaria contrariatezza universale ligure), ed ha causato un ulteriore peggioramento dell'accoglienza dei forestieri.

L'isola di Bergeggi
Joe Brent from New York, USA - crop from original Isola di Bergeggi
Bergeggi: island.

Scarsa lingua di terra che orla il mare, | chiude la schiena arida dei monti; | scavata da improvvisi fiumi; morsa | dal sale come anello d'ancoraggio; | percossa dalla farsa; combattuta | dai venti che ti recano dal largo | l'alghe e le procellarie | – ara di pietra sei, tra cielo e mare | levata, dove brucia la canicola | aromi di selvagge erbe. 
(Camillo Sbarbaro)

Foto Languasco Imperia



animecuriose69 Savona

 Liguria Lavandaie della Val di Magra


Discoteca Serie,56 antigua lulu La Spezia

Sport

Famosissimi in tutto il mondo sono gli sport liguri, una vera singolarità del panorama competistico internazionale. Lo sport nazionale, ehm, regionale sono le bocce. Inventate da un pazzo ubriaco il gioco consiste nell'abbattimento di individui a mezzo di palle di ferro. I punti sono contati all'ospedale, ovvero, direttamente in testa allo sfortunato passante. Ovviamente è un gioco molto amato dai vecchietti. Secondo, ma non meno importante, è il gioco della Pettanque, così come il gioco del Pallone elastico, molto amato a ponente e paragonabile all'uso della straordinaria intelligenza ed elasticità dei Liguri di ponente; in Liguria si trovano gli unici campi per questo appassionante gioco che nessuno conosce e a tutti rompe i coglioni dopo soli cinque minuti. Importante è anche il lancio del ferro di cavallo che si pratica un po' ovunque. Ultimamente è diminuito a causa della carenza di maniscalchi e si sta pensando di sostituirlo col lancio della ruota di scorta (compreso il cerchione)! Eppoi non si deve dimenticare il Cricket, di origine anglosassone, si giocherebbe bene nella nebbia, ma in Liguria, a meno di salire sulle numerose montagne, lo si deve praticare al sole.


Davide Papalini - Opera propria

Panorama di Chiavari

"Scusi che targa è, Imola? "
~ Automobilista su targa di Imperia
 " Ho visto una delle vecchie targhe "IM" "
~ Imperiese su targa di Imola

Imperia è la più grande metropoli, megalopoli, e Paperopoli della Liguria e provincia, famosissima, ma che dico, famosa, per l' olio d'oliva, la pasta Agnesi e per la totale assenza di figa.
Caratteristica peculiare dei suoi abitanti è la loro forma a fisarmonica, che gli permette nel periodo estivo di assumere delle dimensioni più contenute, idonee per inserirsi negli angusti spazi sulla famosissima "spiaggia d'oro".

Imperia è conosciutissima dagli integralisti islamici poiché è stata a lungo in ballottaggio con New York come sede per l'attentato terroristico dell'11 settembre 2001. Infatti il grattacielo Andrea Doria di Oneglia, di ben 18 piani, è sempre stato un punto nevralgico della società imperiese.


Maison Lumière Photography  La Spezia


La Spezia

Il tassista delle prostitute

batticuore79  La Spezia

"Il bello delle donne liguri", Santa Margherita omaggia le sue donne tra mercatini e concerti


Papilio La Spezia

Storia

Imperia fu creata da Benny Hill per celebrare l'Impero d'Italia (quello che univa Roma a prestigiose colonie come l'Albania e l'Etiopia), ma quando i fascisti furono sconfitti in Grecia dal pro-pronipote di Leonida, la città divenne sempre meno importante. Ai giorni nostri rimangono solo alcuni monumenti a testimonianza del suo grande passato, quali la Piramide di Cheope, il Trenino dei Puffi, la Torre di Babele nonché la torre di Pisa (che, pochi lo sanno, è proprietà del comune di Imperia, però è stata lasciata a Pisa perché ad Imperia non c'era abbastanza spazio).

 Davide Papalini - Opera propria
Panorama di Rapallo

Gemellaggi

Imperia è gemellata con Bogotá con la quale condivide la stessa apertura verso il turismo e il medesimo senso civico dei suoi cittadin

Matteo Bertetto Photography La Spezia
Porto Venere - Liguria.

Viabilità

Causa avanzo di fondi europei arrivati dalla mancata costruzione del ponte sullo stretto di Messina, ad Imperia sono state compiute importanti opere per la viabilità, fortemente congestionata dal flusso turistico. Infatti, le due rotonde e l'aiuola con i gelsomini hanno contribuito in maniera determinante a ridurre di 3 o 4 secondi l'attesa degli automobilisti provenienti dalle località limitrofe. L'unica problematica è stata quella di inviare tutti gli imperiesi dagli agenti di "Man in black" per rimuovere dalle loro menti il concetto della precedenza a destra. Curioso il progetto di dotare Imperia di un avveniristico sistema di attraversamento pedonale. Infatti, ogni pedone avrà a disposizione un comodissimo giubbetto dotato di reattore a nitro per poter agevolmente passare sopra i gentili automobilisti che potranno continuare a sfrecciare senza colpo ferire.

CENTRO STORICO LA SPEZIA

Economia

Imperia è conosciuta nel mondo. Tutti sanno che, nella ridente cittadina ligure, si produce l'olio migliore del pianeta, l'olio di ricino.
Imperia è inoltre famosa per la produzione di olio. E infine, ultima ma non per importanza, Imperia è famosa per produrre olio.
Per il futuro si pensa di dotare la città di ampie zone verdi coltivate a ulivo dove, secondo i più, si potrà raccoglierne liberamente i frutti per poi portare avanti un ambizioso progetto: produrre olio.
Per quanto riguarda il commercio, gli assessori e i politici Imperiesi stanno pensando di chiedere alla Comunità Europea dei fondi per dotare il negozio della Signora Maria, situato nella via Cascione, di un camioncino (anche usato) per poter trasportare l'ingente quantità di caciocavallo che viene consumata dai suoi clienti.


 Prostitute al lavoro lungo il vialone di Marinella

Cpblurose Imperia

portatrici di ardesia Liguria 
o seconda meta' ottocento o inizio novecento
  ignoto

Politica 

Il nuovo Sindaco, famoso per controllare personalmente le strisce pedonali di ogni quartiere passandoci avanti e indietro ripetutamente, ama farsi invitare a cena dai suoi concittadini per ascoltare i loro problemi. Ne è risultato che il problema più sentito dalla popolazione è il nuovo sindaco, che non fa che farsi invitare a cena dai suoi concittadini.

Papilio La Spezia


"È una città giovane, piena di vita e in continuo cambiamento. È ricca di attrattive e non ci si annoia mai!"

~ Opinione comune su Londra

"Belin"

~ Berlino pronunciato da un inglese con la r moscia
 "Belin"
~ Tipica esclamazione savonese
 "S s s s s s s s s s s s s s" 
~ Maccio Capatonda su Savona



Savona è una città italiana, di 7 milioni di abitanti, di cui 6 milioni e 700 mila sono morti e 200 mila risiedono alle isole Cayman. I 100 mila abitanti rimanenti comunicano tra di loro con parole formate solo da consonanti a causa dell'eccesso di alcol e droghe che rappresentano il loro bisogno primario. Il padre fondatore di Savona fu Annibale, figlio di Alvaro Vitali e Madre Teresa di Calcutta. Nel 1997 è stata premiata come città più  elastica dell'anno, ma il premio non è stato consegnato a causa dell'incomprensibilità del significato del suddetto premio. Il sindaco attuale è John Woodcock,(attualmene Ilaria Caprioglio, fascista,ma non cambia ....niente)  nipote e fratello di Erika e Omar, fondatore del Partito Democratico e inventore della pressione atmosferica nonché cugino di Riscassi..






Opera propria

La città liguriana di Ventimiglia ed il suo fiume Rojo.



Abitanti 

Savona è abitata, ebbene sì, Studio Aperto l'ha confermato: Savona è abitata da persone, case, cose, animali, cani, piccioni, politici (evidente ridondanza, perché si era già detto "cani") e gentaglia.
Il 60% della popolazione invernale savonese è di vecchi piemontesi che vengono a svernare. Con l'arrivo della primavera le infermiere li prendono e surgelano fino all'autunno.

Il 60% della popolazione estiva savonese è di terronesi (terroni di Torino) e milanesi scazzati che arrivano il venerdì pomeriggio e se ne vanno da domenica sera con code interminabili.



Il 30% della popolazione savonese è costituita da personale sanitario che in inverno bada ai vecchi sclerotici e d'estate si fa delle panciate di ridere coi terronesi alle prese col mare e il sole.

L'8% della popolazione savonese sono tamarri senza speranza di redenzione.

Il 2% della popolazione savonese, non essendo vecchia, terronese, milanese, personale sanitario o tamarra è impazzita.


Steo Foto Savona

Savona

Savona, escort in albergo: clienti con la scusa dello shopping

sexincoppiasv Savona

Donne ligure

Golden Life Sanremo

Attrazioni turistiche

Secondo un recente speciale di Lucignolo Savona offre diverse attrattive:
La campanassa: è un campanile diroccato
La cappella sistina: è come quella di Roma, solo più piccola e brutta
Il porto: come ogni altra città ligure solo che in questo c'è un po' più di casino la sera. Rinomato è il fetore di carcassa putrida emanato in particolari ore del giorno.
La fortezza del Priamar: ideale per smarrire mogli, suocere, figli e amanti dei mariti. Usuale ritrovo di drogati, cannati in generale o gente che dovrebbe piantarla con quei bonghi (cit.)
Il tribunale: è orribile, ma se pensi che lo ritengono un monumento crepi dalle risate.
Il Filo d'acqua: grattacielo del porto color verdeacqua, venite a vederlo finché la Costa Crociere attraccata nel porto non lo farà diventare nero.
Il Matitino: è come il Matitone di Genova, solo più piccolo.
Il Santuario: un pazzo ubriaco ci ha visto la madonna e ora il Papa l'ha pure maledetto benedetto
Costa Crociere: messaggio subliminale per dirti "Parti pure, ma lascia qui i soldi".
Ciassa du belin: piazza che deve il nome alla celebre scultura postmoderna che raffigura un uomo intento a inserire il suo pene tra le sbarre di una prigione.
Piazza Aurelio Saffi: piazza rinomata per gli attacchi terroristici dei millemila piccioni presenti e barboni che abitano sotto le palme nella disperata ricerca di cibo.
Piazza con la salma di Lenin: RIP
Le Officine: un centro commerciale di dubbia utilità sorto dalle ceneri di una ex-Fabbrica (da notare la spiccata fantasia dei proprietari nel darci il nome). Di particolare interesse sono i bambini con evidenti problemi di peso a bordo di skate e i gusti particolari di chi ha creato questo posto, che è riuscito ad azzeccare gli unici colori che non c'entrano un cazzo con ciò che lo circonda.

Viticoltura sui terrazzamenti delle Cinque Terre.
William Domenichini - Opera propria
I terrazzamenti a Manarola

Svaghi 

Secondo Nessuno a Savona ci si diverte! I principali svaghi sono:
Discoteche: piene di albanesi, rumeni, truzzi, pervertiti e bimbominchia. Se volete divertirvi, scappate!!!
Pub, bar, localacci: ottima scelta e infatti sono tanti.
 Affogate la delusione nell'alcool!
Il cinema: almeno c'è la multisala, pensate positivo!
La pista di pattinaggio: mistica costruzione di ghiaccio che appare davanti al comune senza una precisa ragione, se riuscite a sopravvivere agli abominevoli albanesi delle nevi potreste anche divertirvi.
Tabelloni elettronici ovunque: leggere come certi idioti osano chiamare i loro figli può cambiare la giornata.
Le trincee (via delle trincee): noto luogo di spaccio e depravazione.

Steo Foto Savona


Bacino di Savona- Savona basin

Le carceri 

I genitori possono decidere di chiudere i figli quattordicenni nelle seguenti bolgie o carceri:
Liceo classico: bolgia di indirizzo umanistico piena di finti bulli, truzzi e figli di papà.
Liceo scientifico: questa bolgia deve il nome alle numerose ricerche scientifiche per capire quale batterio o virus determini un simile rincoglionimento degli alunni. Per ora si è solo riuscito a dimostrare che ogni anno trascorso in questa bolgia provoca la riduzione del 10% del proprio QI.
Liceo artistico: in questa bolgia i maschi sono checche e le femmine potrebbero stenderti con un rutto oppure con la cartella per i disegni che pesa circa 1000 Kg.
Liceo magistrale: questa bolgia registra la più alta concentrazione di coglioni presente su tutta la faccia del pianeta, gli alunni rientrano nelle seguenti categorie:
 capre, truzzi, troiette, effemminati, finti atleti, represse.
Ragioneria: non si hanno notizie sugli alunni e i corsi di questo carcere: pare che tutti siano dispersi nel labirinto dell'edificio.
ITIS: è un carcere, ma a differenza delle carceri normali, qui sono tutti stinchi di truzzo o sovversivi e terroristi fino a prova contraria. E infatti la polizia ha tanta fiducia nelle giovani leve sfornate da questo carcere che ha deciso di piazzare la sua sede proprio sopra suddetto istituto.

Savona.Cliente sequestra prostituta in casa, la ragazza si getta dalla finestra

 clauderevitt Imperia

Whisky a GOGO Sanremo

Tendenze politiche

Savona è rossa, talmente rossa che Silvio Berlusconi quando è venuto a Savona ha rischiato di prendere fuoco e solo il sacrificio dell'onnipresente Sandro Bondi e del gran sacerdote Emilio Fede sono riusciti a salvarlo dall'ascensione definitiva.
Ma poi alle elezioni scelgono i fascisti.

 I cantieri navali Fincantieri di Riva Trigoso.
Sextum - Opera propria
I cantieri navali di Riva Trigoso visti da Punta Manara

Economia

Savona vive grazie a:
  • le pensioni dei vecchi bacucchi piemontesi e le loro seconde case
  • le multe  per divieto di sosta
  • l'ospedale (ci lavora il 30% della popolazione savonese)
  • il turismo (incredibile!)
  • la Costa Crociere
  • il porto di Vado (via)
  • il chinotto
VVSTUDIO di Veronica Vescio Savona
Il volo.


 “Cun a lumaea pe a trabacca”

La provincia 
Alassio

Alassio, in lingua locale Arâsce, viene irriverentemente chiamata "Arâsce ladri e bagasce".
Mentre gli abitanti vengono chiamati "Cagalegna" per la classica tendenza di mangiare carrube come i cavalli.
Comune (s)popolato da semplici pescatori trovatosi invaso prima da ricchi snob inglesi poi da simpatiche famigliole di tedeschi obesi e infine da Torinoterronesi.
Gli abitanti di Alassio attualmente si sono trasferiti in massa nel vicino comune di Albenga. La popolazione media durante i mesi di luglio e agosto raggiunge - e a volte supera - quella della Spagna.
Il primo lunedì di settembre questa ridente cittadina si ritrova svuotata nell'anima e nel portafoglio.
Alassio è famosa per il muretto di Alassio, luogo situato in pieno centro dove i VIP di passaggio e i loro animali usano segnare il territorio con una pisciatina prima di scappare via molto velocemente.
Le principali attività svolte nel territorio sono:
Evasione fiscale
Costruzione di villette abusive
Pesca del Tedesco Obeso che fa al bagno alle due di pomeriggio e puntualmente viene colpito da congestione fulminante
Da sottolineare l'importanza del mensile locale il famoso Alassino, comprato da tutti e sette i residenti di Alassio in quanto sono presenti le foto sui necrologi.
drogarsi

 Lotta a spaccio e prostituzione tra Alassio e Ceriale

 farfallinaliberadoc Savona

Le Carillon Paraggi - Portofino

Las Bengas 

Comune a ponente di Savona è nella piana di Albenga (ma va?), famosa per la presenza di signorine disponibili e affabili, pagando il giusto ovviamente, sotto la diocesi di Albenga (ma va?).
La città delle serre è nota per la sua coltivazione di terroni, truzzi ed extracomunitari.
Diffidate dalle apparenze, anche i bambini sono truzzi! Per non parlare delle poche persone abitanti del luogo che se alle 7 e mezza di sera le vedi in giro per Albenga, alle 7 e 35 in giro sembra che si sia dilagata un'epidemia che abbia polverizzato tutti gli abitanti, poiché non vedi esseri viventi animati per la città.


La baia di Portofino.
aloa - Flickr

Albisola

La parte a levante di Savona, è nota come "La città a uno sputo da casa che comodamente riuscirai a raggiungere in circa due/tre ore di macchina".
Nota cittadina costiera nota per le ceramiche, i VIPs che la abitano e la coda interminabile per attraversarla nonostante sia a 2 km dal centro di Savona.


VVSTUDIO di Veronica Vescio Savona
Il Divano

Una foto storica degli stabilimenti Ilva di Savona

Borghetto Sotto Spirito o Santo Spirito o Scappa Subito  

Cittadina dopo LoAno, è nota ai liguri come "corri a tutta birra" per la nota pacificità e onestà dei suoi abitanti da cui il proverbio "Parcheggia a Borghetto e ripartirai all'inferno".
Caratteristico come il treno, che per tutta la Liguria va a passo di lumaca, nei pressi di Borghetto acceleri improvvisamente.

Savona: Prostituzione, sgominata gang di donne

Ceyen69 Savona

Le donne della Resistenza nel Ponente ligure.

LoAno 

Comune a ponente di Savona, questa città è nota per il suo caratteristico profumino invitante.
Ad un tiro di schioppo dall'ospedale di Pietra Ligure, è l'ideale per terronesi con famiglia che si accingono a vedere quanto i loro pampini resistono sotto il sole estivo e a buttarsi dagli scogli e per i vecchi babbioni con un piede già nella fossa.

Covo di Nord-Est Santa Margherita Ligure
Covo 1934

Rialto
 
Paesino sperduto sopra Finale Ligure, la popolazione autoctona (originaria di lì, ignorante!) è stata invasa e sterminata qualche secolo fa da un gruppo di veneziani, che poi sono ovviamente scappati altrove al motto "meglio in bocca ai piranha che qui!".
Il paese è talmente tanto sperduto che è fuori da ogni mappa, ma se vi arrivate potrete constatare come un'esigua minoranza veneta è attecchita in tale luogo degenerando in campagnoli senza rimedio.

Lo abitano riccastri avari, donne sexy e pelose come lo yeti e contadini rimbambiti.

Il porto turistico di Lavagna, il maggiore della Liguria.
​Italian Wikipedia user Utente:Noceti
Turistic harbour of Lavagna (Genoa, Italy)

Pietra Ligure

Cittadina famosa per un livello di pulizia pari a quello di Beirut. L'ospedale rimette a posto le schiene bruciate dei tedeschi obesi, mentre il suo fiore all'occhiello sono i palazzi stile Unione Sovietica. Questi allietano il paesaggio davanti agli stabilimenti balneari,
 i quali, peraltro, sono esempio nazionale di cortesia da parte dei gestori.

Raffaella Cabiddu Fotografa Savona

Troiano

Paesino erroneamente traslitterato come Toirano, è noto per la generosità delle sue donne e dei suoi uomini e per le grotte dalle caratteristiche forme dure e lunghe.


Villa Zanelli a Savona

Vado (via) Ligure

Comune a ponente di Savona, il porto l'ha resa un nido di tamarri senza possibilità di redenzione.
La cittadina ridente è caratterizzata dalle due ciminiere rosse e bianche che la rendono visibile anche dalla luna e che quando non tira vento (ovvero mai) ricopre la cittadina di un tenero manto nero di cenere.

Savona, prostituzione in via Ponchielli e via Nizza: le sorelle colombiane non rispondono al gip


AliceeAkille Savona

Vincenzo Cabianca, Donne della Liguria (1864), olio su tela, cm. 100,5 x 51.

Varazze (Varazzifornia)

Ultimo comune prima di Genova, ci sarà un perché, considerata a furor di popolo la cittadina più bella della riviera (a vedere il resto ci si crede senza problemi). Famosa per il porto coi tetti azzurri. Patria di tamarri californiani, ma con buona percentuale di topa, ha un tasso di alcolismo pari a quello dell'Irlanda e della Germania sommati insieme.


Val Bormida

Agglomerato di comuni piccoli e inutili tipo Cairo Montenotte, Carcare, Cengio ed altri, a circa 20 km dal capoluogo. Questa valle prende il nome dal fiume Bormida, famoso per essere abitato da pesci a tre occhi e da quintali di sostanze altamente nocive, gentilmente offerte dalle numerose industrie della zona. È conosciuta anche come il luogo dove piove/nevica sempre e dove non c'è mai sole. Questa zona della provincia è sconosciuta ai più e sarebbe del tutto inutile se non fosse per i caselli autostradali di Millesimo e Altare. Da queste parti, l'autostrada Torino-Savona fa un
giro della morte a 360 gradi.
La totale mancanza di luoghi di divertimento fa sì che i principali passatempi, soprattutto tra i giovani, siano: ubriacarsi pesantemente a ogni occasione (frequenti i casi di coma etilico), la rissa di gruppo, l'omicidio e il suicidio. Gli eventi della valle si limitano a qualche sagra di paese nel mese estivo, tra cui spicca il Cairo medievale di Cairo Montenotte (patria del faraone Ranfame II e della pornostar Natasha Kiss), dove sembra che per la prima volta nella storia della valle ben 15 persone fossero riunite nello stesso posto.

Una foto del porto di Savona risalente al 2002

Finale (Criminale) Ligure 

A ponente rispetto a Savona, è universalmente conosciuta come unica cittadina ligure in grado di offrire spiaggie libere di dimensioni superiori rispetto alla media regionale, ferma intorno ai 2 metri quadri. Una sua particolarità è la poligamia dei turisti che la vivono: si va dagli Snob milanesi in villeggiatura a Varigotti ai tamarri Torinesi che la notte occupano gli ex-capannoni Piaggio per dormire, oppure la stazione, a seconda degli accordi orali coi romeni Autoctoni. Altra attrazione di particolare rilevanza è Finalbronx, dove nella terza settimana di agosto ogni anno prende vita una rievocazione degna dei peggiori bar di Caracas. La cittadina offre inoltre una varietà di sport unica: si va dalle allegre scampagnate in cerca di un posto per la camporella nella località delle Manie alle corse in mountain bike per i colli vicini, senza dimenticarsi le scalate sulla roccia o la fuga dal vigile intento a multare la tua auto al Malpasso.

Raffaella Cabiddu Fotografa Savona

Curiosità 

Savona è la città del chinotto e infatti i ragazzi sono sempre molto soddisfatti e sorridenti.
Savona è una città, non è un paese!
A Savona vanno tante persone da tutta Italia, il problema è che per uno che arriva dieci scappano.
I savonesi non sono genovesi: sono peggio!
Se un torinese a Savona ti dice che se ne capisce di mare, stai sicuro che due ore dopo lo troverai all'ospedale con le infermiere che al posto di curarlo se la ridono dal modo idiota con cui è riuscito a farsi portar via dalle onde.
Il comico[citazione necessaria] che si spacciava per savonese non parlava savonese: il savonese è ancora più incomprensibile!


Cronista “adescato” - Piazza del Popolo, “squillo” pure di giorno | Liguria | Savona

couplefree Imperia

Donne Liguri

Quote rosso1.png Perché San Remo è Sanremo? Quote rosso2.png


~ I fratelli Fracassa imbottigliati nel traffico sull'unica strada che attraversa la città il sabato pomeriggio

Quote rosso1.png Porcu Belin! Quote rosso2.png


~ Un sanremese con un forestiero, in una tipica espressione di benvenuto in città

Quote rosso1.png San Remascu de San Remu mangia coi e caga brenu Quote rosso2.png


~ Ipse Dixit di un sanremese mentre tenta di esprimersi in maniera intelligente
Sanremo, fondata da Remolo nel millemila a.C., è una piccola e misera località turistica sperduta tra le tortuose coste della Liguria. La città conta circa 50.000 abitanti, di cui uno solo dotato di un Q.I. ritenuto accettabile: il cane di Pippo Baudo. Sanremo prende il nome dal Festival di Sanremo, losca cerimonia sabbatica ivi celebrata ogni anno, sotto la copertura di "Festival della Canzone Italiana".

 Essaouira  Albenga

La popolazione 

Sanremo, in provincia di Sanremo, il cui patrono è San Remo (il che denota una fantasia rasentante la nullità), fonda il proprio effimero benessere sul turismo. Moltissimi sono infatti gli straccioni, i clochard, i poveracci che fanno tappa nella ridente cittadina ligure al fine di svegliarsi presto la mattina e andare a visitare il Principato di Monaco rientrando la sera ed evitando quindi di dover ipotecare un rene per una stanza d'albergo nel ricco e ridicolo microstato di Mangiarane.
Sanremo si divide in due zone: Sanremo vecchia e Sanremo nuova (la fantasia continua a imperare sovrana). La prima è nota al mondo dei VIP in quanto è proprio negli oscuri vicoli di questa tetra zona della città che sono nati l’elefantino volante Dumbo nonché il Verde Coniglio. Avete letto bene, il Verde Coniglio, quello che il gruppo Negramaro ha inserito in un incomprensibile testo di una sua canzone, cantata per di più proprio al Festival di Sanremo.
Sanremo nuova è invece un agglomerato informe di industrie, ciminiere e porti che emettono ogni giorno sostanze tanto tossiche da rendere l'aria allucinogena, motivo per cui la gente in eterna fattanza non riesce a capire lo squallore della città in cui vive e vi rimane fino al giorno dell’addio eterno.

Il porto della Spezia.
William Domenichini - Opera propria

La città dei "fiori"



Baracche.jpg
Un tipico quartiere della Sanremo "bene" fotografato in occasione della sigla per il Festival della Canzone Italiana.
Famosi in tutti il mondo sono i fiori di Sanremo. Lucio Battisti cantava "Fiori rosa, fiori di pesco..." alludendo alla ricchezza floreale che rendono la località ligure arcinota (oltre che arcigay) nel mondo. Fabrizio De André citava i "mille papaveri rossi" di Sanremo, alludendo per altro all'altissimo tasso di consumo di oppio che contrassegna la città ligure. Quello che molti non sanno è che in realtà i fiori di Sanremo provengono dall'Olanda, il che pone ancora maggiormente l'accento sulla relazione "droga–Sanremo".
Infatti la droga sta a Sanremo un po' come la mozzarella sta sulla pizza: Sanremo vanta gli invidiabili e nobili record della prima raffineria di cocaina comparsa sul territorio nazionale, nonché del primo morto di overdose registrato in Italia. I sanremesi, sanremaschi, sanremini (fate un po' voi...) dichiarano che l'unica alternativa alla monotona e incolore vita che la città offre è l’abbandono totale e incondizionato ai narcotici, ai cannabinoidi, all’alcol e per le serate davvero robbose e monocromatiche agli stupefacenti di grosso calibro. Sanremo prende infatti il simpatico nome di "Pista da neve sul Mare" - da cui la canzone "La sottile linea bianca" degli Afterhours, anch'essa cantata al Festival.

Fabio Frosio fotografo Savona

Le manifestazioni


Si ricorda l'importanza della città per il suo impegno negli sport di ogni tipo: prima di tutto le bocce e il lancio del ferro di cavallo; segue la Milano-Sanremo, classicissima del ciclismo che parte da Milano Ovada; il Rally di Sanremo del Campionato mondiale, specialità automobilistica che si corre nell'immediato entroterra, che in dialetto locale si dice "Sardegna", dopo essere emigrata per quattro anni nella famosissima immensissima e rinomatissima metropoli e megalopoli ligure di nome Imperia.

Sanremo panorama del porto in una cartolina d'epoca

La cucina

Plurime sono le specialità culinarie che Sanremo offre ai suoi visitatori (dei quali la maggior parte si trova in città per sbaglio e chiede, altrettanto per sbaglio, informazioni per raggiungere Montecarlo). Innanzitutto è facile degustare il famigerato "Vino Giacomo" anche noto come "Vinaccia" capace di non dissetare, essere imbevibile a qualunque temperatura, non essere abbinabile con nessuna portata e dare solo una botta indegna. Molto buona è invece la focaccia sanremese, un insieme di sostanze sconosciute (tra le quali si sospetta ci siano anche il plutonio e frammenti del muro di Berlino, oltre che - naturalmente - i fiori) affogate nell’olio di oliva - altra specialità di San Remo, nota per gli effetti afrodisiaci e allo stesso tempo lassativi (ottimo per i feticisti). Strofinando un fetta di focaccia sanremese contro la parete della vostra casa questa diventerà trasparente per effetto dell'untuosità dell'olio.

Sanremo: prostituzione in strada

noi2coppialiguria Savona

Industrie belliche savonesi (1915-18)
 Donne al lavoro

La politica

Politicamente Sanremo vanta il pregio di non essere schierata né a destra né a sinistra, ma dietro. Non chiedetevi come sia possibile e cosa significhi, è così e basta!

Leader carismatico e uomo simbolo di Sanremo è e sarà sempre Pippo Baudo, personaggio di spicco della scena televisiva italiana (a Sanremo tuttavia non hanno la tv), noto al popolo sanremese per aver concepito un figlio all’inizio del secolo scorso con una donna del posto. Il figlio in questione, dopo un’infanzia traumatica e deprimente caratterizzata da multipli tentativi di suicidio, ha per sua fortuna abbandonato il borgo ligure e dedicandosi assiduamente alla letteratura è divenuto scrittore con lo pseudonimo di Italo Calvino (adottato per evitare ogni sospetto sulle sue imbarazzanti origini sanremesi).

Essaouira  Albenga

I trasporti 

L’urbanistica della città sta compiendo passi da gigante: la quasi totalità delle strade è ormai in terra battuta e addirittura si sta pianificando di sperimentare per qualche km della via principale (Via Sanremo, fantasia da vendere!) la strada fatta di sampietrini (sempre utili negli episodi di guerriglia urbana).
Il mezzo di locomozione tipico, oltre ai buoni vecchi piedi, sono i cavalli, che sono poi anche l’unico mezzo a disposizione. Si vocifera però che un falegname sia vicino alla scoperta della ruota che potrebbe apportare evidenti migliorie all’economia della città.

Il porto di Imperia
Twice25 e Rinina25 - Fotografia autoprodotta


Crimini contro l'umanità commessi dal festival (tutti rigorosamente veri)

Far cantare i Queen in playback
Far cantare i Tokio Hotel dal vivo
Far cantare Marco Carta
Far arrivare gli Elio e le Storie Tese secondi
Far vincere canzoni di merda (il 99% dei casi, dati ISTAT)
Eliminare le canzoni valide la prima giornata
Mettere in finale Sal da Vinci o Gigi D'Alessio
Ammettere alla gara elementi come Pupo, il principe (?) Filiberto e Platinette

Luca Riva Studio Savona



dina_mite Savona