giovedì 4 maggio 2017

Without Borders - ITALY - Emilia-Romagna

Emilia-Romagna

 
Serate al Giostra'

Quote rosso1.png Dammi una mano dammi una mano, ad incendiare il Piano Padano. Quote rosso2.png


~ I CCCP rendono così omaggio alla propria terra.

Quote rosso1.png Ma dove sono? Sono morto? Perché non mi vedo i piedi? Quote rosso2.png


~ Qualunque persona avvolta nella nebbia emiliana.

Quote rosso1.png Stanotte 13 marzo son fuggiti 34 maiali dalla porcilaia n°124 nel distretto porcaio di .. Quote rosso2.png


~ Radiogiornale locale sulle news mattutine
L'Emilia Romagna, altrimenti detta Repubblica popolare padana di Falce e Mortadella, è un lembo di terra che separa la civilizzatissima Italia del Nerd Nord, dalle caotiche Terre del Sud; è nota per la sua piattezza e per la bontà dei suoi piatti.

 Cartina_humor_emilia_romagna.

 il Monte Cimone
Roberto Ferrari from Campogalliano (Modena), Italy - Neve fuori stagione
Neve fuori stagione (Giugno 2006) sul Monte Cimone, provincia di Modena, Italia.


© Copyright Angelo Mazzoncini 2012 .BOLOGNA

RAVENNA: Arrestato il rapinatore delle prostitute

 cicci - Modena

STAFF 09/10

Il fantastico mondo dell'Emilia Romagna e della piadina




















Geografia

Vista da lontano, l'Emilia Romagna somiglia abbastanza alla Sicilia, ma guardando meglio, ci si accorge di come in realtà sia molto diversa, sia dal punto di vista materiale che da quello spirituale. A Nord confina con la Longobardia e la Repubblica Marinara Zanzarinara di Venezia, a Ovest con la Congregazione Ligure, a sud con il Ducato di Toscana. Ad Est vi è l'Idroscalo Adriatico, che ogni anno attira millemila crucchi in villeggiatura; sempre ogni anno, di conseguenza, altrettante millemila persone si chiedono il perché, ma non trovando una risposta ci rimangono molto male.
Buona parte del territorio è pianurile e le zone più impervie sono costituite dalle rotonde sulla Via Emilia, da eventuali pozzi di concime suino (molto peggio di normali sabbie mobili), e dalle code sull'A14.
Le catene montuose più importanti sono gli impianti sciistici di Sestola. La regione è attraversata da parecchi corsi d'acqua e corsi di merda, anche se talvolta si tengono anche corsi d'inglese. La massiccia presenza di fiumi e canali risalenti all'Impero Romano ha permesso alla popolazione di servirsene come rete fognaria, senza deturpare il sottosuolo con quelle inospitali gallerie di cui si avvalgono (...) i francesi per fare un esempio.


Il Po in provincia di Ferrara
User:Texcarson - Opera propria
The Po River as seen from the bycicle touring course Destra Po in the province of Ferrara




© Copyright Angelo Mazzoncini 2012 - BOLOGNA

FAENZA: Prostituta clandestina rimpatriata in Albania

 SaeMa - Rimini

 Sfilata Intimo 04/12/2010

Clima

Il clima è stato ben descritto dall'user Pierino Brunelli nella sua riforma tassonomica dei mesi, ed in ogni caso fa così schifo che a parlarne divento triste e poi vìolo le linee guida.  

Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola
Giorgio Sagrini - opera propria
La valle cieca del Rio Stella nella Vena del Gesso Romagnola



© Copyright Angelo Mazzoncini 2012 - BOLOGNA

 Emilia Romagna. Anti prostituzione. A Rimini, dalla Pm ‘ multe’ per 29 prostitute e 4 clienti.

cpparma - Parma

Staff 2010/2011

Politica

Politicamente l'Emilia Romagna non si avvicina né al liberalismo longobardo né all'autarchismo dello Stato nazista della Chiesa. Si tratta invece di uno stato socialista indipendente costituito da due repubbliche dipendenti: Paranoika e Romania, cui fa capo un soviet supremo con sede a Bologna. L'attuale piano quinquennale, presentato dal soviet bolognese al Politburo di Falce e Mortadella nel 2005, è stato affidato interamente alla Coop e verrà completato nel 2011 dato che le cooperative emiliane sono molto efficienti[Citazione non così necessaria dopotutto].

 Resti della via Emilia a Claterna
Desyman - Opera propria
Gli scavi archeologici della probabile localizzazione del forum della città romana di Claterna, all'incrocio fra l'antica via Emilia con il Cardo Maximo, presso Ozzano dell'Emilia.
   
 Rocca_Possente_di_Fontanellato-Nicola-Bisi

SEDUCTION AT THE PALACE - Anthony De Luca photography 
Palazzo Gnudi Bologna.

 'Pedaggio' a prostitute, in 2 in carcere
Da 50 e 100 euro al giorno. Indagini Squadra mobile Bologna

Peppa73  - Emilia-Romagna

Staff 2010/2011

Storia

La regione così come oggi la conosciamo una volta non c'era, ma una volta di recente intendo. A tutt'oggi persiste un vivo dibattito fra i geologi: alcuni sostengono che in realtà il territorio non è mai nato e non è altro che un mito costruito dai tedeschi per potersi identificare con la perfezione divina (gastronomicamente parlando), altri studiosi, sostengono invece l'effettività di un'essenza tangibile basandosi sulla teoria che se su di uno spazio delimitato crescono carote vi deve essere un suolo[Citazione non necessaria]. Tuttavia, né l'Istituto Anagrafico Marziano né quello nigeriano attestano una data di nascita della regione. Una versione compromissoria ipotizza che l'Emilia-Romagna non sia stata in effetti mai partorita né concepita, ma sia sorta dalle rive del Po grazie ai detriti portati dal fiume: inizialmente, quindi, non doveva esserci null'altro che un fiume con attorno il mare.















Cartina dell'Italia senza l'Emilia Romagna.jpg
L'Italia prima dell'invenzione dell'Emilia-Romagna.
Come ben sappiamo la regione fu in seguito occupata dai Longobardi; queste genti usavano il diario solo per scriverci frasi come:
Wikiquote.png

«No nessuno, Odino, no nessuno!»
(Mosconi su Odino)
Wikiquote.png
«Il re Alboino è morto»
(Nietzsche su Alboino)
Wikiquote.png
«Chuck Norris non ha bisogno di un copricapo sulle corna, lol»
Wikiquote.png
«oggi l' Ely mi ha guardato, i suoi occhi eran così belli e mi sembrava che le piacevo, secondo me posso piacerli di solito quando ci parlo lei è molto gentile e non mi snobba mai, non è come le altre che vanno dietro ai più grandi, solo che è così attaccata alla scuola caxxo domenica non è venuta neanche al comple della Manu che fra laltro c'era la Debby che si faceva tastare il culo da tutti, a me poi mi è venuto duro quando ballavo con la Fra si è messa a strusciarmi col culo che fra un po' la stupravo ma adesso non posso proprio pensarci che devo studiare geografia che domani quella stronza della Morini è capace che mi interroga a 10 giorni dalla fine dela squola mentre quei cretini di Gianlu e Fabbri se ne stanno didietro a far casino e la proffa si incazza e poi ci rimetto io diocane, ecco ora Chak Norris mi direbbe infilali un palo nel culo a quelli stronzi ma poi se lo faccio davvero arriva il cuggi di Marco che me lo infila lui un palo nel culo davvero, e poi ora voglio andare fuori che c'è Riki che...»
Vi siete persi vero?... Va beh, dai, ricominciamo da capo.
Come ben sappiamo la regione fu in seguito occupata dai Longobardi; queste genti usavano il diario solo per scriverci bla bla bla ed ora questo vanifica ogni impegno filologico atto a ricostruire una storia politica credibile.

Enrico IV davanti a Matilde di Canossa e Ugo di Cluny.


 WAITING THE BUS IN ROME - Anthony De Luca photography

 23 settembre 2013; Prostitute cinesi dall'Emilia Romagna a Brescia: 14 arresti

 MRandLADY - Bologna

Passiamo alle cose serie

Nel 1861, con l'unità d'Italia, i ducati di Parma, Reggio, Modena, Piacenza, Sassuolo, Carpi, Scandiano, Maranello, Canal Torbido Mulino, Sesso, Manzolino, Frescobaldo, Borgo Paganello e così via si fusero insieme con l'Idroscalo Adriatico, occupato allora dai rumeni. Povera di risorse carbonifere, l'Emilia Romagna decise nel 1861 di annettere Piacenza in modo che almeno non dovesse vivere di solo pane. I rapporti fra le province rimasero conflittuali nonostante l'uniti-utini-unitificazione, ed ogni provincia rivendicava la paternità delle lasagne. Fu nel 1861 che la cittadinanza bolognese sottoscrisse in massa una petizione per richiedere il riconoscimento dell'origine bolognese da parte dei modenesi; questi non obiettarono, ma aggiunsero una clausola per cui la nota pietanza si sarebbe dovuta chiamare modagna. Non potendo, nel rispetto delle proprie tradizioni, farsi i cazzi suoi, si inserì sull'argomento anche Reggio Emilia, che venne fanculizzata prontamente da Parma. Quest'ultima era entrata nella disputa solamente nel 1861 per il solito discorso dei bond insolvibili disciolti nel latte. Nel 1861 si poté arrivare al compromesso: le lasagne diventavano una tipicità statunitense, il Prosciutto di Parma sarebbe stato condito con Aceto Balsamico di Modena, i tortellini abbandonavano il contorno di Ragù Bolognese in favore del Brodo di Ferrara... E non abbiamo ancora parlato della piadina, del gnocco fritto, dello zampone, e continueremo a non parlarne. *sollievo*
Castello Estense, Ferrara
Massimo Baraldi - Archivio Fotografico Provincia di Ferrara
Castello Estense di Ferrara. Esterno



 WAITING THE BUS IN ROME - Anthony De Luca photography

  BOLOGNA, 14 NOV - Per appartarsi con il proprio cliente, una prostituta aveva scelto un cortile condominiale, dove le effusioni potevano essere viste dalle finestre di diversi palazzi. E' successo verso le 16 di ieri in via del Vivaio, zona Borgo Panigale, periferia di Bologna. Un residente è sceso e li ha invitati a spostarsi, ma i due lo hanno mandato a quel paese e spintonato. A quel punto l'uomo, un 40enne preoccupato perché i suoi figli minori avrebbero potuto vedere la scena, ha chiamato la polizia. Quando gli agenti sono arrivati il cliente si era già allontanato, mentre la prostituta, una 33enne romena, è stata denunciata per atti contrari alla pubblica decenza, aggravati dal fatto che il reato è stato commesso nelle vicinanze di luoghi frequentati da minori.

 passionidecise -  BOLOGNA

L'Emilia Romagna fra le due guerre














Sesso reggio emilia.jpg
Questo paese sta al confine con la Lombardia e chiarisce subito lo spirito del luogo.
Durante la Grande Guerra emerse dalla Romagna un ometto che avrebbe fatto parlare di sé per molto tempo. Costui si chiamava Pentito Mussolini e fu da Predappio che iniziò il suo pellegrinaggio verso Roma. Il Re di Roma ne rimase talmente colpito che posò il suo abituale naso e se lo portò in parlamento, Pentito fu messo invece a capo del governo. Mussolini non cagò granché la sua terra natia, tanto che rinnegò perfino il proprio nome naturale convertendolo in Duce, e tuttavia riempì la Riviera Romagnola di simpatici e colorati ombrelloni.

  
 L’arco di Augusto a Rimini
geosearch-italia - Flickr
Nera Parmigiana o Nero di Parma
 SELFIE - Anthony De Luca photography
 RIMINI: Vanno a prostitute, stangata da 10mila euro a testa
 CPSOL - Modena

L'Emilia Romagna fra le altre due guerre

Alle volta capita che quando un soldato muore in guerra, la moglie rimasta vedova torni per compiangerlo nella terra ostile che accolse il suo corpo senza vita, e ci rimanga in villeggiatura, con le pinne, il fucile e gli occhiali, all'ombra dei pini cipressi marittimi, nella stessa spiaggia, nello stesso mare, in cui l'amato perì. Rimanere in villeggiatura in Riviera significa non dover mai chiedere un test di gravidanza, perché il risultato è così scontato!! È chiaro che nel dopoguerra la regione conobbe un boom demografico notevole, che aggiunto al boom economico dovuto al turismo ed al business della prostata, creò uno sconvolgimento sociale che i contemporanei definiscono con simpatia sbadaboom.

 Mosaico raffigurante l’imperatore Giustiniano e il suo seguito. Basilica di San Vitale (Ravenna)
Meister von San Vitale in Ravenna - The Yorck Project: 10.000 Meisterwerke der Malerei. DVD-ROM, 2002. ISBN 3936122202. Distributed by DIRECTMEDIA Publishing GmbH
 LET'S PARTY!!!














Anthony De Luca photography

 “Tassiamo le prostitute”, proposta di legge della Lega in Emilia Romagna 

 cpmonella1986 - Modena

Gli anni a venire, quelli che sono ora

Come molti enti territoriali anche la regione Emilia Romagna si è fatta un account Facebook ed un MySpace, ma soprattutto ama scrivere su Nonciclopedia sotto il nome di un utente che vuole occultare la sua vera identità. Una nota particolare merita l'account Netlog, il quale è stato pienamente affidato al controllo di Rimini per ragioni NON commerciali.

 Cesare Borgia
Dopo Bartolomeo Veneto - Scan from Uwe Neumahr: Cesare Borgia. Der Fürst und die italienische Renaissance, Piper, München 2007, ISBN 978-3-492-04854-5
Believed to possibly be a copy of an original contemporary portrait painting of Bartolomeo Veneto


 MTJ FASHION - Anthony De Luca photography

REGGIO EMILIA, 4 GEN - Ricatto 'a luci rosse' nel Reggiano: una prostituta romena di vent'anni è stata arrestata per estorsione dai carabinieri perchè, dopo una prestazione sessuale a pagamento (70 euro), ha estorto circa 800 euro al cliente sostenendo che aveva impiegato troppo tempo. Lo ha anche minacciato dicendogli che altrimenti suo marito l'avrebbe ucciso. E' accaduto a S.Ilario d'Enza. Il cliente, costretto a fare un prelievo al bancomat, ha notato una pattuglia del 112 di passaggio e l'ha fermata.

 Cpcuriosa89 - Piacenza

Ambiente

 
Il pontefice Pio VII entra a Cesena, sua città natale, dopo la caduta di Napoleone. Dipinto di Enea Peroni 
Uomodis08 - foto 
L'entrata di Pio VII a Cesena di Enea Peroni

Anthony De Luca photography

 REGGIO EMILIA. Dal 1997 l’Amministrazione Comunale di Reggio Emilia, in rete con il progetto Oltre La Strada della Regione Emilia Romagna, ha attivato diversi interventi istituzionali nel campo della prostituzione e della lotta alle forme di sfruttamento e tratta di esseri umani tra i quali il progetto Rosemary: una unità di strada che partendo dai luoghi dello sfruttamento sessuale costruisce un percorso di accoglienza per coloro che scelgono, con coraggio, di cambiare vita.


 Coppialiberty40 - Modena

Economia

L'Emilia Romagna produce da sola il 100% del Pil regionale. I punti focali del commercio stanno nei negozi mentre le attività produttive in senso stretto si riscontrano nelle industrie. In quanto a risorse naturali il sottosuolo è particolarmente ricco di terra, fonte da cui i vari impianti di raffinazione sintetizzano il terriccio, che viene esportato in grandi quantità soprattutto nei posti che ancora non esistono e necessitano quindi di una base solida per poter essere costruiti in mezzo al mare.
Com'è noto, l'alacrità sul lavoro del popolo emiliano è particolarmente legata alla coltura locale; allo stesso modo è rinomata in tutta Italia l'attitudine romagnola negli affari commerciali, radicata nei secoli dei secoli amen. A tutt'oggi questa distinzione positiva si manifesta nei giovani e nelle università: infatti le studentesse emiliane di Economia e Commercio riescono a combinare entrambe le attività sia dietro che davanti, quelle romagnole puntano più sul commercio, mentre le giovani di Bologna usano fare commercio dietro ed economia davanti; a questo punto bisogna riconoscerle uno spirito di sacrificio superiore rispetto alle loro concorrenti modenesi.
Un settore di primaria importanza è quello suinicolo: si ritiene che il territorio sia pianeggiante perché i maiali si sono mangiati le montagne. L'allevamento suino è sempre stato perseguito nel tentativo di perseguitare le persone musulmane.
Al di là di ogni speculazione circa i propulsori dello sviluppo economico emiliano-romagnano va ribadita e puntualizzata l' importanza del carattere laborioso dei cittadini che li vuole pronti al rinnovo e sempre in anticipo sul progresso. 

 Fabbrica della Ferrari, Maranello (MO)

 MTJ FASHION - Editorial / Advertising
Anthony De Luca photography


Dopo notte di sesso mercenario la prostituta ruba auto e telefono al cliente 

 Cicale78e82 - Rimini

Curiosità

...ve l'avevo detto che arrivano in anticipo
  • Osannato da pubblico e critica, il sistema cooperativo nato nel luogo e diffusosi poi nel paese ha sbancato ai botteghini alla faccia dell'Esselunga;
  • Questo articolo è più lungo del suo omonimo sulla malefica, gli abitanti della regione son difatti dei gran mattacchioni e se ne sbattono altamente delle cose serie;
  • Molte imprese estraggono gelatina dai fondali dell' Adriatico, che rivendono poi ai ristoratori come mousse d' aragosta;
  • Insieme alla Dalmazia ed al Texas, l'Emilia Romagna fa parte di quelle tre regioni che non c'entrano un cazzo l' una con l' altra;
  • Il fiume Po si è recentemente popolato di nuove specie ittiche, una delle creature più curiose si può descrivere come un biscione col corpo di un' inguilla ed il capo di un perito chimico, gli esperti ritengono che la cosa possa esser frutto del crescente inquinamento.
  • Il fiume Po è stabilmente abitato da specie ittiche endemiche che non hanno mai mancato di pagare una retta, una fra queste la si può descrivere come un' anguilla col corpo di Puffetta ed il capo di Chuck Norris, (asd)ci si rimane male vero(?)(asd).
  • Se andate a prendere un gelato a Ferrara, e ve lo danno, non è come far la stessa cosa a Rimini, perché Rimini, così come Imola, è diversa cioè, quello che voglio dire è che (vorrei avere una famiglia)
le spiagge di Rimini
Piiiiiiiiiiiiiiiiiiinna - Opera propria
La spiaggia di Rimini fotografata dalla ruota panoramica il 14 luglio 2012.

 MTJ FASHION - Editorial / Advertising
Anthony De Luca photography


 FAENZA | Prostituzione sulla via Emilia, un ritorno prevedibile

 insiemechenedici - Rimini

Provincie e caratteristiche di provincia

Ogni città partecipa equamente nel creare una cultura tipica che, seppur con molte varianti, fra la parte occidentale e quella orientale, riesce a presentarsi tanto singolare quanto maschile in prima persona genitivo 3a persona. Molte località nacquero da giovani, Bologna no. Mentre Parma e Reggio giocavano alla ruzzola con le forme di Parmigiano-Reggiano e Modena taroccava i motorini, la ridente città bolognese era già fuori corso alla facoltà di Giurisprudenza. La maturazione di propri usi e costumi avvenne col tempo, e voi che state leggendo vi sarete accorti che l' autore stao evitando in tutti i modi di soffermarsi su qualsivoglia caratteristica regionale, per cui è inutile che continuate a sperare.
Un'eccezione notevole alla cultura del posto è rappresentata dalla provincia piacentina; parecchi giornalisti hanno osservato che la città, pur rientrando nei confini emiliani, non si conforma alle classiche strutture istituzionali comuni alle altre città, bensì, cosa molto curiosa, è stata modellata sull'esempio nordico della vicina Lombardia; si nota infatti che i rapporti intercorrenti fra i locali patrizi ed i plebei locali son di tipo paleocapitalistico, le sofisticatezze sessuali del concubinato piacentino rispecchiano influenze bergamasche, e perfino nelle officine della periferia sono riscontrabili le più tipiche problematiche aziendali lombarde. Il cambiamento deve essere avvenuto in epoca pre-industriale, nel pieno boom dell' industria cremoniera.


Il teatro anatomico dell'Università di Bologna
Wikipeder - Self-published work by Wikipeder
Anatomical theatre in the Archiginnasio (University of Bologna). Picture by Paolo Carboni (myself).

 MTJ FASHION - Editorial / Advertising
Anthony De Luca photography


 La via Emilia «invasa» dalle prostitute

 andreaanna - Ravenna

Gastronomia

È davvero incredibile! Siamo arrivati alla fine dell'articolo "senza" parlare della gastronomia! Vi dico solo che i tortellini che mangiate a Natale non provengono in realtà da pastifici poiché vengono invece coltivati in serra, come molte altre cose, grazie alle migliori tecniche transgeniche cinesi.

 Ravenna, battistero degli ariani (prima metà del VI secolo).

Lucia in The Street
 Anthony De Luca photography


 Bologna











Taxista del sesso a 70 anni, arrestato dai carabinieri
A Comacchio, pensionato ferrarese accompagnava le ragazze e le piazzava sulla Statale Romea nei distributori tra S.Giuseppe e Vaccolino: incastrato dalle indagini dei militari per sfruttamento e favoreggiamento della prosituzione 

leo34b - Rimini 


Quote rosso1.png Tè un' fenomen Gigg...ti fantastic, eccezziunel... Brisa preoccupéret! Quote rosso2.png


~ Andrea Mingardi su Sòc'mel e Bulaggna

Quote rosso1.png Sòc'mel! ancch Bulaggna ian mess què!!! Quote rosso2.png


~ Bolognese su Bologna

Quote rosso1.png Brisa fèr l'èsen ragazull! Quote rosso2.png


~ Bolognese su Bimbominkia

Quote rosso1.png Piotòst che gninta lè meji piotòst. Quote rosso2.png


~ Bolognese su perle di saggezza

Quote rosso1.png Sòc'mel!! Quote rosso2.png


~ Bolognese su qualsiasi cosa

Quote rosso1.png Tra cani e padroni, Bologna è piena di stronzi! Quote rosso2.png


~ Pier Paolo Pasolini su Bologna
Bologna è una metropoli dell'Italia Padana famosa per le sue tradizioni e peculiarità. la popolazione si stima intorna al milione di persone, contando però anche i borghi di Corticella, San Lazzaro di Savena, Casalecchio di Reno, Borgo Panigale, eccetera. Ergo, la popolazione dentro le mura si riduce a 15 persone, di cui più della metà nella salumeria di Romano Prodi.

Bologna – Veduta
Szs da de.wikipedia.org
San Petronio, Piazza Maggiore and Palazzo d'Accursio, photo taken from the top of Torre degli Asinelli, Bologna, Italy.

 « Amo Bologna; per i falli, gli errori, gli spropositi della gioventù che qui lietamente commisi e dei quali non so pentirmi. L'amo per gli amori e i dolori, dei quali essa, la nobile città, mi serba i ricordi nelle sue contrade, mi serba la religione nella sua Certosa. Ma più l'amo perché è bella. »
 (Giosuè Carducci)


Lucia in The Street Anthony De Luca photography

Bologna

 Prostituta sieropositiva offre rapporti sessuali non protetti

coppiaintrigante50bo - Bologna


Storia









Big Bang e puntino rosso.jpg
Il puntino rosso che vedete è Bologna.

Storia noiosa 

Bologna risulta abitata sin da prima del Big Bang. Al momento dell'esplosione gli abitanti si spaventarono ed esclamarono: "Bòia d’un mànnd lèder!", e poi ripresero al solito tran tran. Venne poi colonizzata da un popolo di palafittari, chiamati villanoviani dall'insigne archeologo[citazione necessaria] Giovanni Gozzadini, noto per essere stato anche primario all'omonimo ospedale cittadino.
I palaffittari poi vennero scacciati dai Galli Boi, denominati così perché incrocio di queste due specie, galli e buoi, appunto. I Galli eressero il pollaio municipale e iniziarono a costruire altri pollai-condomini. Nel settordicento a.C. arrivarono i romani, che distrussero i pollai gallici e ricostruirono la città col nome di Bononia. Nel settordici brumaio 21 d.C. un salumiere inventò la mortadella, e quel giorno il settordici brumaio fu dichiarata festa comunale. 

Veduta panoramica di Bologna dal piazzale di San Michele in Bosco
Qbert88 - Opera propria
Panorama di Bologna dal piazzale di San Michele in Bosco. La giornata molto limpida permette di intravedere l'arco Prealpino sulla sinistra, al di sotto delle nuvole e i Colli Euganei dietro la Torre Asinelli.

Bella e dolce Bologna! Vi ho passato sette anni, forse i più belli...
(Pier Paolo Pasolini)
 DANCING IN THE ROOM - Anthony De Luca photography
Porta Saragozza, esterno, 1902
 Il gip convalida il fermo, ma scarcera la prostituta sieropositiva



passionidecise -  BOLOGNA


medioevo

Dopo la caduta dell'Impero Romano, Bologna fu conquistata dai longobardi, di cui fu un fulcro militare e culinario. Nel 1088 fu istitita la Alma Mater Insaccorum, la prima Università d'Europa. Si insegnavano Diritto e Cucina. Nel 1254 Il Libero Comune di Bologna cattura Renzi Re Enzo e lo imprigiona in un Palazzo con vista del Nettuno.
Nel '200 sempre i bolognesi, non sapendo che fare, iniziarono a costruire delle torri. all'inizio erano basse e servivano da salumerie, poi si fecero sempre più alte e si perse l'utilizzo originale. Sempre l'insigne studioso Giovanni Gozzadini disse che erano state costruite per vedere l'orizzonte, poi scoprirono che l'orizzonte si vedeva anche senza farsi 300 scalini e passa. Un'altra teoria, ideata dal famoso storico Robert Jakob dice che le torri erano in realtà magazzini per salami e mortadelle, ma in realtà non è così perché è accertato che ci si stagionavano anche i prosciutti.
Nel 1312 fu emanata la legge cosiddetta Liber Prosciuttisus, la quale dichiarava che tutti gli schiavi e i prosciutti dovevano essere liberati. Fu così che i prosciutti si liberarono dall'insaccatura. Nel milletrecentosettantordici si ha notizia della prima Corporazione delle Arti bolognese, ovviamente la Corporazione dei Salumieri. Dal 1394 non si elesse più un Podestà macelliere perché il potere passò direttamente ai Pepoli, famosa[citazione necessaria] famiglia benestante bolognese. Durante la signoria dei Pepoli fu aperta la prima stamperia bolognese. Il primo manoscritto stampato a bologna è il De re mortarum, un libro di ricette sugli insaccati.

 Raffigurazione medievale della città
Angelo Finelli - PD derivative: Pianta topografica di Bologna nella seconda cerchia
Bologna 11th Century panorama

Bologna è una vecchia signora dai fianchi un po' molli col seno sul piano padano ed il culo sui colli...
(Francesco Guccini)
 Calendario FRANCO TRENTALANCE 2013
By Anthony De Luca 

Miniatura del panorama di Bologna, con le campane che suonano per invitare i fedeli a lucrare, con la preghiera, l'indulgenza concessa da Clemente XI - insignia degli anziani del comune, vol. XI, cc. 79b - 80a I bim. 1703 - archivio di stato di Bologna - 1930-1941




 Bologna, carabinieri censiscono le prostitute




 porcelliag -  Bologna




Noia mortale

Nel 1506 arrivò Papa Giulio II e conquistò il Comune. Era la fine dei liberi macellai.
Dopo tre secoli di dominio papalino e bigotto, i bolognesi erano stanchi e covavano desideri d'indipendenza. Il 4 luglio del 1789 i bolognesi assaltarono la Dozza e si costituivano repubblica indipendente. La neonata Repubblica Cispadana comprendeva pressapoco tutta l'attuale provincia, eccetto il distretto porcaio di Imola, perché da sempre feudo romagnolo.
Dopo pochi anni ci fu una visita di stato da parte del Generale Napoleone. Il giovane ufficiale fece della repubblica un vassallo della Repubblica Frocese Francese, ormai ben più famosa, e ci fece includere Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Molinella sul Reno e la Romagna. La capitale rimase Bologna, sebbene le sedute del parlamento si eseguivano a Reggio Emilia. La repubblica fu poi inglobata nella Repubblica Transalpina e poi direttamente dell'Impero Mangiarane.
Dopo il Congresso di Vienna, al quale intervennero i rappresentanti bolognesi solo per portare i tortellini, la città passo nuovamente sotto il dominio papale.

 Canale delle Moline
Rinina25 Twice25 - Fotografia autoprodotta
Bologna, via Piella - canale delle Moline



Bologna era bella, amabile, degna di essere goduta con l'anima e la carne. Dietro le luminose vetrine della libreria Zanichelli aleggiava ancora lo spirito eternamente corrucciato del Carducci.

 (Rino Alessi)




 CORNO ALLE SCALE - Anthony De Luca photography




 Bologna




 Bologna, censimento per le prostitute sui viali




Coningoio -  Bologna




Storia Contemporanea

Nel 1860 fu firmato dai rappresentanti della Camera dei Salumi Bolognese il plebiscito dell'annessione al Regno di Sardegna, che poi divenne Regno d'Italia.
Non successe poi niente di rilevante, a parte la Prima Fiera Suinicola del 1874.
Durante il girone di ritorno della Prima Guerra Mondiale bologna fu bombardata dai crucchi e dagli angloamericani. Gli alleati entrarono in città solo il 30 aprile 1945, scoprendo con dispiacere che una brigata partigiana bolognese aveva già mandato via a calci in culo i crucchi.
Dalla liberazione fino al nuovo millennio la città ha avuto salumieri sindaci solo di sinistra. Non per niente è chiamata la rossa


Il 2 agosto del 1980 ci fu un party in stazione (un po' movimentato, a dire dei presenti). Non si capisce ancora oggi chi l'abbia organizzato. Durante la festicciola dei buontemponi fecero scoppiare dei petardi e però la cosa finì male.
Dopo la movimentata festa della stazione, tra gli anni '80 e gli anni '90 girava con una Fiat Uno, color bianca, una banda di eccentrici suonatori. Nel 1991 la banda uccise 3 carabinieri per sbaglio, investendone due con la macchina e schiacciando l'altro contro un pilastro. Tutt'ora è ancora sconosciuta la disposizione degli strumenti dentro alla macchina, perché è noto che non ci starebbero più di 3 persone e una chitarra dentro l'auto.

 Bologna festeggia la Liberazione il 21 aprile 1945

Bologna la grassa, ma Padova la passa. 
(proverbio italiano)

 Performance on The Beach
Anthony de Luca

Bologna, piazza Malpighi - veduta della chiesa di S. Francesco con le arche dei glossatori Accursio ed Odofredo - Alfonso Rubbiani - 1940 

 Mercato del sesso, è allarme
per una prostituta affetta da Hiv
La donna, di nazionalità rumena, che frequenta la zona della Pioppa a Borgo Panigale, avrebbe continuato ad avere prestazioni sessuali non protette con i clienti nonostante fosse consapevole di aver contratto il virus. Fermata per lesioni personali gravissime
ioepatty -  Bologna

PHOTO: FRENKEE DE G 

Società







Torre diroccata.JPG
La più famosa torre di Bologna alle 4 del pomeriggio.

Il 30% della popolazione appartiene all'etnia Erasmus, di cui si nota un predominante istinto sessuale che deriva dall'origine di questo popolo femminile dalla mitica città di Troia, nella Germania del nord. Il 60% della popolazione è pugliese, il 30% marocchino, il 20% spaccini, il 12% tossici, il 10% fancazzisti, il 7% studenti quarantenni[citazione necessaria] del Dams (da non confondere con i fancazzisti anche se il confine è lieve), il 6% terroni di origine non pugliese, il 5% pakistano, il 4% McDonald's, il 3% punkabbestia (ma in questa percentuale di dice rientrino anche i cani al seguito), e il 2% italiani (ovvero bolognesi). Vi è poi una discreta percentuale di gente non definita dalla dubbia provenienza, si dice che siano barboni incrociati con senegalesi.

Passatempo preferito dei Bolognesi è un'attività rituale chiamata "la sbronza" di antichissime origini. Il liquido rituale (birra santa per lo più HOLLANDIA o vin santo) viene estratto come da tradizione, da cavità naturali sotto i portici cittadini, cavità dette anche "Negozi del Paki". Estrazione anticipata dalla formula rituale "andiamo dal pakistano?".


L'ala ovest della stazione di Bologna dopo l'attentato del 2 agosto 1980
Beppe Briguglio, Patrizia Pulga, Medardo Pedrini, Marco Vaccari - www.stragi.it/
it:Strage di Bologna, 2 agosto 1980.

È Bologna una delle principali città d'Italia e, come si suol dire, della prima bussola, piena di popolo, di arti e di ricchezze, e abbondante di tutte le cose appartenenti alla vita umana. Nella città sono le strade belle con palazzi superbissimi, dei quali si veggono alcune entrate convenienti più a castelli di Principi che a palazzi di gentiluomini privati. Sono di belle e grandi Chiese; la principale, ch'è sulla piazza, è dedicata a S. Petronio, padrone e protettore della città. È posta in piano sotto la costa di alcuni colli, sopra uno dei quali è con un ricco monastero, la Chiesa detta di s. Michele del bosco, onde si può vedere distintamente tutta la città, la quale è di forma quadrata, se bene non è quadra per l'appunto.
 (Andrea Minucci)

 "SOGNI E BISOGNI" CALENDARIO SEBACH - Anthony De Luca photography



 
Dopo investimento di una prostituta la polizia di Bologna scopre giro di sfruttamento della prostituzione

 sexconnection - Bologna

PHOTO: FRENKEE DE G

Politica ed economia

I bolognesi sono tendenzialmente neoliberisti, aborrono l'intervento dello stato nella gestione dei servizi e antepongono il profitto a qualsiasi tipo di gestione partecipativa, con spiccate tendenze xenofobe. Per questo vengono criticati dal governo come filo-nazisti e fascisti nostalgici. Sovente ci sono proteste per innalzare il prezzo del biglietto degli autobus e gli affitti, ritenuti troppo bassi.

 I portici di via de' Carbonesi
Giovanni Osbat - Opera propria
Portici (esclusi San Luca e Alemanni)

Girando ancora un poco ho incontrato | uno che si era perduto, | gli ho detto che nel centro di Bologna | non si perde neanche un bambino, | mi guarda con la faccia un po' stravolta | e mi dice "sono di Berlino". 
(Lucio Dalla)

MILK - Anthony De Luca photography


Bologna: Rapinano prostituta arrestati da Ps

nene62 Bologna

 PHOTO: FRENKEE DE G

La Città

Scuole

  • L'Università del Magnifico Rettore
  • Liceo Borioso Luigi Galvani
  • Liceo Bolscevico Enrico Fermi
  • Liceo fancazzistico Arcangelo Francesco
  • Liceo femminile di poliglotti Rosa Luxembourg
  • Istituto di Schiavitù per Negri e Immigrati Oddone Belluzzi
  • Istituto per braccia destinate all'agricoltura Arrigo Serpieri 
 Piazza Maggiore; da sinistra a destra: Palazzo dei Banchi, Basilica di San Petronio, Palazzo dei Notai, Palazzo d'Accursio
Tango7174 - Opera propria

Piazza Maggiore, Bologna, Emilia-Romagna, Italy. South side of square, featuring from left to right: Palazzo dei Banchi, San Petronio Basilica, Palazzo dei Notai, Palazzo d'Accursio (now the Town Hall).
Il suo Teatro Comunale è fra i migliori d'Italia per le stagioni liriche di altissimo livello e per aver creato attorno a sé il primo grande pubblico wagneriano della penisola.
(Chino Alessi)

 EXHIBITION By Anthony De Luca 

  Voltone dalla [i.e. della] Corda - guardando il presidio dei soldati del ... - Pio Panfili socio Clem. dis. nel 1803, e ricopiato 1810 in età ... - 1900

Prostitute rapinate con la pistola elettrica
Quattro episodi, già arrestato un uomo che sabato sera aveva derubato una lucciola a Borgo Panigale. Ma c'è ancora in ciroclazione un altro rapinatore armato di taser

 LaVeracoppia - Bologna





  • Provincia
    Bologna, in quanto tale, non fa Provincia ma "Città Metropolitana", la cui differenza è che il presidente della Città Metropolitana può fare lo snob con i presidenti delle altre comuni province.
    Nella provincia scorrono vari ruscelli volgarmente chiamati fiumi, sebbene siano più fango che acqua. Tra questi possiamo citare:
    • Il Reno, che scompare nell'Adriatico per riapparire in Svizzera;
    • Il Santerno, noto per essere il confine tra mangia-tortellini e mangia-piadine;
    • Il Savena, definito dai geologi "Valle ad alta franosità" e perciò il miglior luogo dove costruire strade;
    • E altri canali creati da rubinetti rimasti aperti.
    Il territorio della provincia è molto noioso e monotono;
    A Nord troviamo immense distese di praterie coltivate e zanzare, mentre a Sud troviamo cime innevate perenni, con annessi paesini sconosciuti ai più e dalla dubbia accoglienza.


  • La Basilica di San Petronio vista dalla Torre degli Asinelli
    In Bologna si facciano salsicciotti i migliori che mai si mangiassero; mangiansi crudi, mangiansi cotti, e a tutte l'ore ne aguzzano l'appetito.
     (Ortensio Lando)
    THE GYM - Anthony De Luca photography
    Bologna
    "Sui giornali i nomi e i volti dei clienti delle baby prostitute"
    simonamanuel - Bologna


     Luoghi famosi[citazione necessaria]
    • Palazzo d'Accursio
    • Basilica di San Petronio, definita anche La chiesa non finita o quella metà bianca e metà marrone
    • La Fontana del Nettuno, ottima per rinfrescarsi durante le calde giornate bolognesi.
    • le due torri, due torri (appunto) utilizzate per far venire le vertigini e stagionare le mortadelle.
    • Sacra Chiesa della Mela in Via Rizzoli
    • Palazzo inutile in stile gotico (chiamato dai più palazzo Re Enzo)
    • Piazza Liber Prosciuttisus (in onore all'omonima legge bolognese)
    • Salumeria "Da Prodi" in Via Clavature]ebbene sì, da quando si è ritirato gestisce una bottega di salumi.
    • Torre Unipol, volgare copia dell'Emipire State Building.
    • Le rotative del Resto di Carlino.
    • L'autostazione di Bologna, ritrovo dei seguaci della Maria e covo dei briganti della peggior specie.
    • La Stazione Centrale di Bologna, come l'autostazione ma col 100% in più di aree esplosive.
    Santuario Madonna di San Luca
    Michelangelo Bucci from Cesena, Italy - Madonna di San Luca
    Sanctuary of the Madonna di San Luca Bologna

    La "grassa" Bologna, come con vena sarcastica viene definita, è tale certamente per la ricchezza, per l'abbondanza, per lo spirito godereccio della sua gente. Ma è anche un centro di grande cultura, di eleganza, di bello stile di vita, di valore universitario mondiale. 
    (Chino Alessi)

     Calendario VELVETGIRLS Anthony De Luca photography

    Arco del Meloncello, 1910-1914 circa

    Bologna: 15 enne rumena costretta a prostituirsi, arrestato un connazionale di 34 anni

    rimefra - Bologna


    Dandy PROJECT
      Stereotipi
    Bologna è nota al mondo per tre cose: la mortadella e i tortellini.
    La prima voce è tipicamente americana. Gli americani saranno bravissimi a fare i cheeseburgers, ma di cucina in genere non capiscono nulla. Loro chiamano "Bologna" una specie di salame che fa davvero schifo e che loro fanno con gli scarti della macellazione o con i rifiuti cimiteriali che il sapore cambia poco. A Bologna la Mortadella è altro.. ma proviene anch'essa dalla stessa fase di scarto della produzione di ossa di maiale, ratto di fogna, barbabietole da zucchero (le foglie) e colorante rosa E666, lo stesso usato in Cina per le Barbie tarocche.
    Poi ci sono i tortellini che però non si trovano tanto facilmente, costano una cifra e se non li fa la nonna fanno cagare.

    Il complesso di Santo Stefano

    Nessun commento:

    Posta un commento