mercoledì 10 agosto 2016

ANARCHIA

ANARCHIA

Ma intorno all'altare si inarcano le volte di una chiesa e le sue mura si estendono sempre più in là . Ciò che esse racchiudono, è sacro. Tu non puoi raggiungerlo e tanto meno toccarlo. Gridando per la fame che ti divora, ti aggiri intorno a quelle mura, per raccogliere quel poco di profano che è rimasto, ma i cerchi del tuo percorso si fanno sempre più ampi. Presto quella chiesa abbraccerà  tutta la terra e tu verrai ricacciato al margine estremo; ancora un passo ed il mondo del sacro avrà  vinto: tu sprofondi nell'abisso. Perciò riprenditi, finchè hai tempo; non errare più a lungo nel prato falciato del profano, rischia e sfonda le porte, irrompendo nel santuario stesso. Se tu divori il sacro te ne appropri! Digerisci l'ostia e te ne sarai sbarazzato! 
(Max Stirner, L'Unico e la sua proprietà)

Nessun commento:

Posta un commento